MENU

Ecomuseo delle acque

Muri in pietra a secco

La pietra a secco senza l’utilizzo di leganti veniva utilizzata un tempo per erigere muri di confine, piccole costruzioni rurali e terrazzamenti e dall’Ottocento caratterizza il paesaggio agrario del Gemonese. Oggi sono pochi gli artigiani che conoscono la tecnica della costruzione in pietra a secco, motivo per il quale questo grande patrimonio culturale locale rischia di andare perduto.

Obiettivi

Ridare valore all’artigianato della pietra a secco creando le condizioni affinché singole porzioni di muri o costruzioni a secco possano essere ripristinate e conservate, creando interesse sul paesaggio terrazzato e promuovendo azioni di partecipazione delle persone, per far loro acquisire le competenze necessarie a riprendere e diffondere l’arte della pietra a secco.
> Presentazione

Risultati

Finanziamenti

Fondi propri ai sensi della L.R. 10/2006, contributi dal Piano di Sviluppo Locale Open Leader (2007-2013) e contributi da parte di singoli proprietari interessati a sistemare i propri manufatti